Emergenza freddo

2016-01-20-dona

Per tante famiglie di rifugiati in Libano, in Grecia e in Serbia, l’inverno è un ostacolo che incute terrore. La paura sta crescendo tra le famiglie che vivono in tende fragili e non adatte a far fronte all’inverno o negli alloggi di fortuna maggiormente esposti al freddo. Molte rischiano di non superarlo senza il tuo aiuto.

Temperature estremamente rigide, che in alcune aree del Libano ad esempio arrivano fino -15 °C, le tempeste di neve, la pioggia incessante e il vento gelido, mettono a rischio la sopravvivenza di molte persone, soprattutto dei bambini: in Libano sono quasi 500 mila quelli esposti al freddo.

Senza una tenda robusta, isolata dal vento e dalla pioggia, senza stufe, coperte e abiti pesanti, tantissimi tra questi bambini sono a rischio di ipotermia o di polmonite.

Per una famiglia è vitale poter disporre del legno e dei teli di plastica utili per rinforzare la loro tenda e non permettere al freddo, al vento e alla pioggia di entrare.

Una coperta, una stufa, degli abiti caldi e delle scarpe, fanno la differenza tra la vita e la morte.

Gli operatori dell’UNHCR sono in prima linea sul campo per distribuire questi oggetti essenziali per la sopravvivenza e a fornire il denaro sufficiente per procurarseli.

Abbiamo garantito aiuto a 3 milioni di siriani in Libano, tra cui 12 mila nella gelida Valle della Bekaa. In Grecia e in Serbia, dove le temperature sono scese a livelli preoccupanti, stiamo fornendo tende e alloggi di emergenza e stiamo distribuendo stufe, coperte termiche, materassini, stivali e abiti invernali.

Ma abbiamo bisogno del tuo aiuto urgente, non c’ è tempo da perdere.
Una coperta può salvare la sua vita.

scheda_unhcr

 


Periodicità


I miei contatti

 


  • Sesso



Voglio donare con


Tutela dei dati personali

Informativa art. 13, d. lgs 196/2003 I tuoi dati saranno trattati da UNHCR - titolare del trattamento - Via A. Caroncini 19, 00197 Roma (RM), per l'espletamento di tutte le operazioni connesse alla tua donazione, nonché per informare su iniziative, attività e progetti realizzati anche grazie al contributo erogato, e per l'invio della rivista e della newsletter riservata ai donatori.

Acconsento

Come ci hai conosciuto