Cambalache

Bee my job

Bee My Job è un progetto di apicoltura urbana e sociale nato ad Alessandria grazie all’Associazione di Promozione Sociale Cambalache, per coniugare l’accoglienza di richiedenti asilo e rifugiati con un’offerta di formazione professionale e di percorsi di avvio al lavoro.

Giunto alla quarta edizione, dal 2018 il progetto gode del supporto di UNHCR. Nel 2018 è stato replicato in maniera sperimentale in Emilia-Romagna e Calabria, grazie alla collaborazione della Cooperativa La Venenta e di Comunità Progetto Sud. Nel 2019, il percorso offerto ad Alessandria è stato diretto a richiedenti asilo e rifugiati provenienti da tutto il Piemonte e dalla Lombardia, mentre in Calabria, in collaborazione con Medici per i Diritti Umani, è stata realizzata una replica per i residenti temporanei della tendopoli di Rosarno. Per il 2020, sono già in programma nuove attivazioni a Roma e Firenze.

Nel 2018 sono stati coinvolti 75 richiedenti asilo e rifugiati, tra cui uomini, donne e minori di oltre dieci nazionalità. Ai tre mesi di formazione nell’ambito dell’apicoltura e dell’agricoltura biologica hanno fatto seguito i percorsi di tirocinio: 42 quelli attivati in tutto l’anno sul territorio italiano, di cui 25 full-time, per lo più della durata di quattro mesi, in aziende con sede in otto province distribuite in quattro regioni. Durante la seconda edizione sostenuta dall’UNHCR nel 2019, altri 17 richiedenti asilo e rifugiati hanno partecipato a un nuovo percorso formativo che ha incluso lezioni teoriche su apicoltura, agricoltura biologica, allevamento, potatura, sicurezza nei luoghi di lavoro, lingua italiana e lezioni pratiche sul campo.

Inoltre, nel 2019, si sta realizzando in sei regioni italiane un percorso di capacity building sull’inclusione lavorativa dei rifugiati. Gli incontri sono diretti ad operatori dell’accoglienza e del terzo settore, per stimolare la diffusione del know-how generato dal progetto, la sua applicazione a diversi settori produttivi e ad altri contesti territoriali.

Bee My Job comprende anche l’offerta di attività didattiche dirette alle scuole, con protagonisti i richiedenti asilo e rifugiati beneficiari del progetto. I “docenti” guidano gli studenti alla comprensione del mondo delle api, utilizzate come veicolo per ragionare sulla società e l’inclusione.

Per maggiori informazioni visitare il sito del progetto Bee My Job.