LILA Catania – Lega Italiana Lotta contro l’AIDS

Pro-Access. Improve access to sexual and reproductive health services for refugees and asylum seekers victims of SGBV

La violenza sessuale e di genere (SGBV – Sexual and Gender-Based Violence) ha molte forme. La maggior parte delle donne e delle minori che arrivano via mare in Italia sono sopravvissute a SGBV, e si registra un numero sempre crescente di uomini e ragazzi sopravvissuti a questo tipo di violenza, sebbene la maggior parte dei casi non venga riportato.

Il progetto “Pro-Access– Improve access to sexual and reproductive health services for refugees and asylum seekers victims of SGBV”, gestito da LILA Catania (Lega Italiana Lotta con l’AIDS) con il nostro supporto, è stato lanciato nel 2017. L’obiettivo del progetto è la promozione dei servizi relativi alla salute sessuale e riproduttiva delle persone migranti, rifugiate e richiedenti asilo, con un focus particolare sui sopravvissuti di violenza sessuale e di genere.

Nel corso di un anno e mezzo sono state visitate circa 80 strutture di accoglienza nelle province di Catania, Ragusa e Siracusa e CARA di Mineo, incontrate più di mille persone tra rifugiati e richiedenti asilo e somministrati più di 2.000 test salivari. L’intervento è proposto anche negli insediamenti informali urbani (Catania) e rurali (Cassibile SR), e si è adattato al mutato contesto. Il progetto coinvolge un team multidisciplinare di medici, psicologi, assistenti sociali e mediatori culturali, che forniscono assistenza medica, supporto psicologico, mediazione culturale e assistenza sociale, oltre a svolgere attività quali identificazione e sostegno delle vittime di tortura e di violenza, accompagnamento ai servizi, somministrazione di test salivari HIV e HCV e di test di gravidanza e distribuzione di condom maschile e femminile.

LILA ha elaborato e consolidato una metodologia innovativa di intervento e di informativa a rifugiati e richiedenti asilo su diversi temi, tra cui violenza sessuale e di genere (SGBV) e salute sessuale e riproduttiva. Altre componenti del progetto sono quelle di advocacy (stesura di protocolli operativi con le aziende sanitarie, a supporto dei meccanismi di referral); capacity building su vari temi legati a SGBV e accesso alla salute (rivolto a staff, volontari, operatori dell’accoglienza, operatori delle agenzie di tutela, personale sanitario e assistenti sociali); outreach urbano e protection monitoring.

Per maggiori informazioni: LILA – Lega Italiana per la Lotta contro l’AIDS