Gruppi Vulnerabili

Nell’ambito dei flussi misti, si registra la presenza di un numero significativo di persone fortemente traumatizzate. L’UNHCR collabora con le autorità italiane nella definizione di procedure standard per l’individuazione, il referral e la presa in carico di persone con esigenze particolari, quali, a titolo esemplificativo, persone sopravvissute a naufragio, tortura e traumi estremi, violenza sessuale e di genere, famiglie monoparentali, disabili, anziani, LGBTI.

Nello specifico, l’UNHCR è impegnato da un lato a fornire supporto alle autorità nell’individuazione delle persone portatrici di esigenze particolari, dall’altro nel lavoro di mappatura e valutazione delle migliori pratiche relative alla loro individuazione, al referral e al sistema di presa in carico.

A tal proposito si pubblicano le linee guida, elaborate dalla Commissione Nazionale per il diritto d’Asilo e l’UNHCR, per l’identificazione delle vittime di tratta tra i richiedenti asilo.

 Le Linee Guida stabiliscono le Procedure Operative Standard da adottarsi nel corso del procedimento di riconoscimento della protezione internazionale che si svolge presso le Commissioni territoriali per favorire l’emersione e l’identificazione delle vittime di tratta tra coloro che presentano domanda di protezione internazionale e per consentire che esse usufruiscano, dove possibile, delle misure di assistenza e tutela adeguate.