La Fondazione FC Barcelona e l’UNHCR lanciano una campagna in favore dei bambini rifugiati

Pubblicato il 13 giugno 2017 alle 12:39

In un video esclusivo*, i giocatori del FC Barcelona, ​​Messi e Neymar Junior*, danno oggi avvio alla campagna #SignAndPass, invitando gli appassionati di calcio e i cittadini comuni a stare dalla parte dei bambini rifugiati.

La Fondazione FC Barcelona e l’UNHCR, l’Agenzia delle Nazioni Unite per i Rifugiati, hanno annunciato oggi una importante campagna comune di sostegno ai bambini rifugiati. La campagna #SignAndPass, lanciata con il sostegno dei giocatori di punta del club di calcio, segna un nuovo e importante passo avanti nella cooperazione tra le due organizzazioni.

I giocatori del FC Barcelona Lionel Messi e Neymar Junior sono stati i primi a offrire il loro sostegno ai rifugiati e a partecipare alla campagna con un video esclusivo*.

“Sono orgoglioso di essere parte di questa importante iniziativa a favore dei rifugiati e spero che aiuti a cambiare la situazione drammatica che attualmente vivono milioni di bambini rifugiati in tutto il mondo. Firma e passa!” Ha detto Lionel Messi.

La campagna “Firma e passa” è ispirata alla filosofia calcistica del Barcellona, ​​dove il tocco, il passaggio corto tra i giocatori è diventato il marchio del loro recente successo. I sostenitori possono firmare online un pallone da calcio e poi passarlo ai propri amici attraverso i social media.

Firmando la palla, i sostenitori aggiungono il loro nome alla petizione #WithRefugees dell’UNHCR, che invita i governi e i cittadini di tutto mondo a garantire che tutti i rifugiati possano avere un posto sicuro in cui vivere, ricevere un’educazione e poter lavorare in modo da permettere il sostentamento delle loro famiglie.

Alla luce di questa partnership consolidata, la Fondazione FC Barcelona e l’UNHCR condurranno nella giornata odierna un forum internazionale di sensibilizzazione sulla situazione dei rifugiati in tutto il mondo, con particolare attenzione ai bambini rifugiati e al modo attraverso cui lo sport può contribuire alla loro integrazione e diventare strumento di trasformazione sociale positiva.

L’evento, che sarà presieduto dall’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i Rifugiati, Filippo Grandi e dal presidente del FC Barcellona, ​​Josep Maria Bartomeu, si prefigge inoltre di raccogliere il sostegno di diversi soggetti della società civile, tra cui attori umanitari e sportivi, nonché rappresentanti dei settori degli affari della tecnologia e della cultura.

“L’amore per lo sport unisce le persone in un modo unico. La passione e l’accettazione che vengono dalle squadre che giocano e dai tifosi possono dissolvere le differenze. Spero che questo rapporto consolidato con la Fondazione FC Barcelona farà da apripista per migliorare significativamente la vita di milioni di bambini rifugiati e per mettere insieme le comunità”, ha dichiarato Grandi.

Josep Maria Bartomeu, presidente della Fondazione FC Barcelona, ​​ha dichiarato: “Si tratta di uno dei problemi più gravi che il mondo ha dovuto affrontare negli ultimi decenni: con più di 21 milioni di rifugiati, più della metà dei quali sono bambini, sentiamo che è nostra responsabilità contribuire attraverso lo sport, usandolo come strumento per raggiungere dei cambiamenti sociali.

Attraverso questa alleanza con l’UNHCR, non stiamo solo lanciando una campagna globale, oltre ai progetti sul campo, ma vogliamo anche essere un modello per incoraggiare altri soggetti e aziende a partecipare ad azioni come queste.”

La Fondazione FC Barcelona ha anche annunciato l’avvio del programma FutbolNet nei centri di accoglienza per rifugiati in Grecia, Italia e Libano che inizierà a partire da luglio.

Il programma utilizza lo sport per migliorare le capacità sociali, prevenire e risolvere i conflitti tra bambini e adolescenti rifugiati, per migliorare il loro benessere emotivo e promuovere la loro inclusione sociale nei paesi ospitanti.

Un “kit sportivo”, che è stato sviluppato con l’aiuto dell’Innovation Hub della FCB, verrà presto sperimentato in diversi contesti. Comprende attrezzature sportive innovative e istruzioni operative che possono essere utilizzate nei siti per rifugiati in tutto il mondo, indipendentemente dalle variabili culturali, climatiche e ambientali.

Materiali multimediali

* Il video con i giocatori del FC Barcelona Messi e Neymar Junior può essere scaricato al seguente link in spagnolo/inglese e catalano:
http://media.unhcr.org/Package/2CZ7A2AM9M9M

* Guarda il video in inglese su Youtube qui.

* Foto e video di bambini rifugiati che fanno sport sono disponibili qui:
http://media.unhcr.org/Package/2CZ7A2AM8M8M