20 agosto 2019

“Mi hanno dato solo un’ora di tempo per andarmene”

A volte Patricia* temeva che il vizio del bere di suo fratello li avrebbe prima o poi messi nei guai. Finché, in un giorno di pioggia, le sue paure sono diventate realtà. “Mio fratello era ubriaco e ha detto a quegli uomini che non voleva gang nel suo quartiere,” racconta Patricia. “Mi ricorderò sempre quel […]

19 agosto 2019

La comunità indigena in fuga dalla violenza in Venezuela

A causa delle violenze in Venezuela, centinaia di membri della comunità indigena Pemon sono fuggiti in un villaggio oltre il confine con il Brasile.  Una notte di febbraio, gli abitanti di un minuscolo villaggio indigeno in una delle aree più remote del Brasile sono stati svegliati da rumori inconsueti: passi e voci umane hanno interrotto […]


Molto più che un gesto di gentilezza

Il gesto di gentilezza di un operatore umanitario ha cambiato la vita di Mevan Babakar. 24 anni dopo, è finalmente riuscita ad incontrarlo per dirgli grazie. Ecco una storia che scalda il cuore, con una rifugiata, un buon samaritano, una bici e i social. Quasi 25 anni fa Mevan Babakar, che all’epoca aveva 5 anni, viveva con sua madre […]


Appello di Filippo Grandi per un maggiore impegno nelle aree del Brasile che ospitano cittadini venezuelani

L’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i Rifugiati, Filippo Grandi, ha concluso una visita di quattro giorni in Brasile lanciando un appello urgente per un maggiore impegno internazionale, anche da parte di istituzioni finanziarie e attori dello sviluppo, nelle comunità che ospitano rifugiati e migranti venezuelani. “La solidarietà del popolo brasiliano nei confronti dei rifugiati […]

16 agosto 2019

Due mesi di paura e stenti nella provincia di Ituri, in RDC

A due mesi dalle violenze che hanno costretto centinaia di migliaia di persone a fuggire dalle loro case nella provincia orientale di Ituri, nella Repubblica Democratica del Congo, un grave sottofinanziamento e la crescente insicurezza hanno reso un numero crescente di persone bisognose di assistenza umanitaria e hanno impedito il loro ritorno a casa. Nelle […]

13 agosto 2019

L’UNHCR esorta l’Europa a consentire lo sbarco delle 507 persone soccorse in mare

L’UNHCR, l’Agenzia delle Nazioni Unite per i Rifugiati, chiede oggi ai governi europei di consentire lo sbarco immediato di 507 persone attualmente bloccate in mare dopo essere state soccorse recentemente nel Mediterraneo centrale. Molte di loro sarebbero sopravvissute a terribili abusi in Libia, e provengono da Paesi che producono un alto numero di rifugiati. Hanno […]

09 agosto 2019

Con l’aumentare delle violenze in Mali, l’UNHCR definisce nuove linee guida per la protezione

Alla luce del deterioramento della situazione umanitaria e di sicurezza l’UNHCR, l’Agenzia ONU per i Rifugiati, esorta gli Stati a garantire protezione alle persone in fuga dalle aree interessate dai conflitti in Mali. Benché non tutti i cittadini del Mali abbiano necessità di ricevere protezione umanitaria, molte delle persone provenienti dalle regioni settentrionali (Timbuktu, Gao, […]


Oltre mezzo milione di rifugiati Rohingya riceve documenti di identità, la maggior parte per la prima volta

Oltre 500.000 rifugiati Rohingya sono stati registrati in un’operazione congiunta delle autorità del Bangladesh e dell’UNHCR, l’Agenzia delle Nazioni Unite per i Rifugiati. I dati sono aggiornati a mercoledì scorso. Molti di questi rifugiati ricevono una carta d’identità per la prima volta. I documenti biometrici e antifrode vengono emessi congiuntamente dalle autorità bengalesi e dall’UNHCR […]


Gillian Triggs nominata Assistente Alto Commissario per la Protezione dell’UNHCR

L’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i Rifugiati Filippo Grandi ha accolto oggi con favore la nomina di Gillian Triggs ad Assistente Alto Commissario per la Protezione incaricata di monitorare l’attività internazionale di protezione per milioni di rifugiati, sfollati interni, apolidi e altre persone sotto il mandato dell’Agenzia. Gillian Triggs, di nazionalità australiana, sostituisce Volker […]

07 agosto 2019

“Ho camminato e camminato, giorno e notte”

Quando la tua stessa identità ti mette in pericolo, devi fare una scelta: andartene, o morire. Per Estefanía*, rimanere in Honduras significava negare la propria identità o dover fare i conti, nel migliore dei casi, con violenza e persecuzione. “In Honduras non potevo camminare per strada senza temere che mi facessero del male, o senza […]

06 agosto 2019

Grazie ai certificati di nascita, un futuro migliore attende i bambini apolidi in Kenya

La decisione del governo del Kenya di rilasciare certificati di nascita a 600 bambini della comunità Shona è stata accolta come un’importantissima misura di protezione e rappresenta il primo passo per porre fine all’apolidia per i membri di tale comunità. Emma Muguni sorride tra le lacrime. In mano ha i certificati di nascita dei suoi […]


Colombia: iniziativa del governo per evitare che i bambini nati da genitori venezuelani divengano apolidi

Il governo colombiano ha compiuto un passo importante nella lotta contro l’apolidia garantendo che i bambini nati nel Paese da genitori venezuelani possano acquisire la nazionalità colombiana. Si prevede che tale misura, annunciata lunedì, regolerà lo status dei 24.000 bambini nati in Colombia da genitori venezuelani dall’agosto 2015, molti dei quali sono apolidi o rischiano […]